Musica nel borgo di Stefanaconi

Una ricca offerta musicale per una manifestazione che rimarrà indimenticabile anche da questo punto di vista. I giovani del Liceo Capialbi e del Conservatorio “Torrefranca” si sono impegnati molto (vedi programma) per la preparazione di quest’evento: il loro talento accompagnerà alcuni momenti significativi della tre giorni, a partire dal concerto di apertura.

Alla mostra degli strumenti della tradizione popolare, si accosteranno danze e tanti momenti di musica dal vivo (a suon di zampogne e pipite), il tutto curato dagli studenti del Liceo Capialbi e dai loro docenti.

Gli allievi del Conservatorio “Torrefranca”, invece, accompagneranno con la loro musica le cene talk dell’evento, offrendo, inoltre, concerti di musica popolare calabrese, una ensemble di percussioni, un fash mob e un quintetto di fisarmoniche.

Infine, dalle 22 in poi, ogni serata sarà allietate dai concerti di piazza (vedi programma) e dalla musica di gruppi e cantanti noti. Ascolterete le sonorità etniche e tradizionali degli Etno Pathos, un gruppo di musica popolare calabrese, degli Alla Bua, che propongono pezzi del repertorio tradizionale salentino, e, infine, la musica di Timpruss e di Fabio Curto (vincitore dell’edizione 2015 di The Voice of Italy).